Teatro Verdi

Il Teatro Verdi è il principale teatro padovano. È un teatro all'italiana di aspetto ottocentesco L'edificio originario fu commissionato da una Società di nobili padovani e fu realizzato dall'architetto padovano Giovanni Gloria su progetto dell'architetto Antonio Cugini di Reggio. Nel 1751 venne inaugurato con un melodramma di Metastasio e fu chiamato Teatro Nuovo e della Nobiltà. Il Nuovo, nell'arco di un secolo, viene più volte restaurato fino all'intervento di Antonio Monte su disegno di Giuseppe Jappelli (1847). Nel 1884 fu rimodernato internamente dall'architetto milanese Achille Sfondrini che aveva progettato il Teatro dell'Opera di Roma. La volta, che rappresenta la Danza delle Ore fu dipinta da Pietro Paoletti e rifatta successivamente da Giacomo Casa. L'inaugurazione avvenne l'8 giugno 1884 con l'attuale nome. Gravemente danneggiato dai bombardamenti austriaci del 1917, l'affresco della cupola viene rifatto da Giuliano Tommasi e decorato con motivi allegorici.
La sala è strutturata in platea, tre ordini di palchi e galleria, con una capienza globale di 700 posti e il palcoscenico è un quadrato di una ventina di metri di profondità e di larghezza ed è dotato di graticcio in legno. Il Teatro Verdi ospita la Stagione di Prosa organizzata dal Teatro Stabile del Veneto "Carlo Goldoni", la rassegna di Teatro Ragazzi, lirica, concerti, balletti e altre manifestazioni in concessione.

Teatro Comunale Verdi
Via Dei Livello, 32 - Padova
+39 049 8777011
Biglietteria +39 049 87770213
Tariffe ridotte sui prezzi dei biglietti della Stagione di prosa organizzata dal Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni.

 

 

 

Italiano
Contestualizzazione: 
Tipo Articolo: 
Ordine: 
6