Giorno della Memoria

Giorno della Memoria

In occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria 2019, l'Amministrazione Comunale ha predisposto i seguenti appuntamenti commemorativi ai quali scuole, cittadini, associazioni, tutti sono invitati.


MERCOLEDI0 23
GENNAIO
- Biblioteca
Civica Dolfin Boldù
ore
9.00 e 10.30

Classi
4^ e 5^ delle scuole primarie:
incontro
di lettura teatrale del libro Il
bambino con il pigiama a righe”
di
John Boyne a cura di
Lando Francini della Compagnia Teatro del Vento.

Partecipazione
gratuita previa prenotazione obbligatoria presso la Biblioteca, fino
ad esaurimento dei posti disponibili (tel. 0429
619044 e-mail
biblioteca@comune.este.pd.it)

Bruno
è un ragazzino vivace intelligente e molto curioso, da grande
vorrebbe fare l’esploratore. Un giorno suo padre riceve un nuovo
incarico che porta al trasferimento di tutta la famiglia. Bruno è
l’unico bambino non ebreo che arriva ad Auschwitz perché suo padre
è il nuovo comandante del campo. John Boyne, autore di questo libro,
semplice e bello, non è ebreo e non è stato testimone dello
sterminio. Fa parte di quella generazione che, dopo aver studiato la
storia della nostra Europa, ha assunto il compito di contribuire alla
memoria della Shoah, con racconto che permette ai più giovani di
entrare nella Fabbrica della Morte senza che l’orrore distrugga in
loro il desiderio di capire.


GIOVEDI'
24 GENNAIO -

Cinema
Farinelli
ore
21.00

(Ingresso
con tessera del cineforum; ingresso singolo € 5,00)

Proiezione
del film Un
sacchetto di biglie”

di Christian Duguay.
Regia
di Christian Dugay. Con Dorian Le Clech, Batyste Fleurial, Patrick
Bruel, Elsa Zylberstein, Bernard Campan, Kev Adams, Christian
Clavier. Durata 113 min.

Tratto
dal romanzo autobiografico di Joseph Joffo, il film racconta la
storia vera di due fratelli ebrei, Joseph e Maurice, che vivono nella
Francia occupata dai nazisti. Un giorno il padre li spinge a partire
per un lungo viaggio attraverso la Francia, per sfuggire alla
cattura, nascondendo a tutti la loro origine ebrea. Le biglie
diventano il simbolo dell'infanzia messa alla prova dal dramma della
guerra e della persecuzione, ma rappresentano anche quella vita di
famiglia che i bambini sperano di ritrovare.


VENERDI' 25
GENNAIO
Piazza
Maggiore ore 10.00

Omaggio alla targa
ricordo di Anna ed Emma Ascoli Zevi e posa delle 'pietre d'inciampo'.

Parteciperanno le
scolaresche e il prof. Giorgio Romanin Jacur, rappresentante della
Comunità ebraica di Padova

Le
pietre d'inciampo sono un
modo per depositare nel
tessuto urbanistico delle città europee una memoria
dei cittadini deportati nei campi di sterminio nazisti.
L'iniziativa
consiste in una piccola targa d'ottone posta davanti alla porta della
casa in cui abitò la vittima del nazismo o nel luogo in cui fu fatta
prigioniera, sulla quale sono incisi il nome della persona e i suoi
dati essenziali
dell'evento







In occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria 2019, l'Amministrazione Comunale ha predisposto appuntamenti commemorativi dedicati: MERCOLEDI 23 GENNAIO:  incontro di lettura teatrale del libro Il bambino con il pigiama a righe” di John Boyne  - GIOVEDI' 24 GENNAIO:  Proiezione del film Un sacchetto di biglie” di Christian Duguay - VENERDI' 25 GENNAIO:  Omaggio alla targa ricordo di Anna ed Emma Ascoli Zevi e posa delle 'pietre d'inciampo'.








siti vari | H. 09:00
Este  
23/01/2019
24/01/2019
25/01/2019