Villa Contarini

Villa Contarini

Rappresenta uno degli esempi monumentali più scenografici di villa. Secondo un'antica tradizione, la villa sorge sulle fondamenta di un antico castello dei Carraresi.
Nel 1546 i due fratelli Paolo e Francesco Contarini fecero edificare il nucleo centrale della villa, affidando forse il progetto ad Andrea Palladio.
Essa assunse l'aspetto attuale nella seconda metà del Seicento allorchè Marco Contarini, procuratore della Serenissima, ampliò l'edificio facendo erigere le due maestose ali laterali simmetriche e decorate da una fitta schiera di sculture, balaustre e cornici conferendogli un tipico aspetto barocco.
Nell'Ottocento i Camerini, all'epoca proprietari del complesso, rimaneggiarono molti ambienti interni portando nuovamente la villa ad un periodo di intenso splendore. Acquistata nel 1969 da un industriale di origini venete, venne da questi aperta al pubblico e lasciata nel 1986 alla Fondazione Ghirardi.
Di notevole interesse la Sala della Chitarra Rovesciata, la cui particolare struttura architettonica garantisce un'acustica eccezionale.
Un sistema di canali corre intorno alla villa ad alimentare le peschiere. Il vasto giardino-parco comprende anche un laghetto.

 

Ville Castelli Piazze e Giardini Storici
Villa Contarini
Via L. Camerini, 1
35016   Piazzola sul Brenta   (PD)  
Tel: 049 8778272–73
Fax: 049 8778275


Convenzionato con Padova Card
Orario invernale: 
01.11 -28.02 dalle 10 alle 16
Orario estivo: 
01.03 -31.10 dalle 9 alle 19
Chiusura: 
mercoledì, 25.12, 01.01
Note visite: 
Biglietti: € 7,5 € 5, € 14 biglietto famiglia; € 3,50 (visita solo parco). Ogni ultima domenica del mese Mercatino dell'antiquariato in Piazza L. Camerini.