Palacio Cavalli

Centros culturales
Compartir en facebook
Compartir en twitter
Compartir en whatsapp
Compartir en email

Sito lungo una delle principali arterie che immettono al centro storico, Palazzo Cavalli deve il suo nome alla famiglia che lo edificò e lo abitò per quasi tre secoli: la sua costruzione, negli anni sessanta del Cinquecento, è legata all’affascinante figura di Marino Cavalli il Vecchio, ambasciatore veneziano in contatto con le principali potenze europee.
Il palazzo fu rinnovato a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo per iniziativa di Federico Cavalli e della moglie Elisabetta Duodo, che commissionarono l’imponente apparato decorativo tuttora conservato. Dal 1892 ospitò la Scuola di Applicazione per Ingegneri dell’Università di Padova e dal 1932 le collezioni del museo di Geologia e Paleontologia: i primi materiali sono stati donati all’università, come altre collezioni museali, da Antonio Vallisneri senior nel 1734, per poi arricchirsi con il passare degli anni.

Il Palazzo è sede del nuovo MNU-Museo della Natura e dell’Uomo, il più grande museo universitario scientifico italiano con un patrimonio di 200mila reperti naturalistici e antropologici costruito nei secoli.

La fusión de cuatro colecciones históricas de Padua: Mineralogía, Geología y Paleontología, Zoología y Antropología. Una narración científica sobre el planeta Tierra como sistema en evolución, sobre la diversidad y la relación entre la especie humana y el medio ambiente, con un diseño atractivo, multimedia e interactivo. Un lugar de participación y ciudadanía científica que la Universidad de Padua, al término de las celebraciones del 800 aniversario de su fundación, pone a disposición de las escuelas, la ciudad y los turistas.

Per informazioni:

e-mail: prenotazioni.musei@unipd.it
tel. +39 0498272074

Via Giotto, 1, Padova (PD)
+39 049 8273939

Resta in contatto

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sugli eventi e le attività della città di Padova.