Fil Rouge

13 - 24 DIC 2022
Festività
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Un progetto culturale e artistico che coinvolge 28 botteghe artigiane e esercizi commerciali delle vie Euganea, del Vescovado e Barbarigo, nel centro storico di Padova.

Un possibile filo rosso che unisce in un’unica ‘famiglia’ le botteghe delle tre vie del centro storico, accomunate dalla passione per il proprio lavoro e dall’originalità delle proprie creazioni.

E’ Fil Rouge, il progetto a cura dell’Associazione di Promozione Sociale Humus Interdisciplinary, che ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza delle pratiche del fare delle botteghe del centro storico.

Utilizzando la fotografia contemporanea per produrre una nuova narrazione delle diverse identità, che porti alla luce non solo gli aspetti tecnici legati al lavoro, ma soprattutto quelli legati all’umanità, alle storie personali e alla passione di chi anima le botteghe. 

Il progetto

A ciascun negoziante o artigiano è stato chiesto di individuare uno o più oggetti che avessero un valore simbolico personale e rappresentassero il cuore pulsante della propria passione e del proprio lavoro.

Gli oggetti sono stati poi fotografati dagli artisti Marco Maria Zanin e Luca Bortolato attraverso un linguaggio contemporaneo, e le immagini stampate su tessuti appesi come bandiere o stendardi sotto i portici delle vie Euganea, del Vescovado e Barbarigo.

L’installazione, che si presenta in una forma tra una festa popolare di quartiere e una mostra di fotografia contemporanea a cielo aperto, porta all’esterno, nei marciapiedi, frammenti degli universi che pulsano all’interno delle botteghe, così da incuriosire le persone di passaggio stimolandole ad entrare e a conoscere più da vicino le diverse realtà.

All’interno, oltre a conoscere le pratiche del fare e i loro attori, i visitatori troveranno delle cartoline che potranno collezionare, con stampata sul fronte la fotografia relativa alla singola bottega e sul retro una frase con un pensiero che descrive la storia e la passione di ciascun negoziante. 

Come punto nevralgico dell’iniziativa ed elemento di richiamo per entrare ad esplorare l’installazione nelle tre vie, sono state predisposte all’interno delle vetrine dell’ ex studio fotografico LUX in via Domenico Vandelli 4 (Piazza Duomo), due proiezioni che mostreranno in loop le fotografie degli oggetti, accese nelle ore serali. 
L’installazione delle fotografie rimarrà visibile fino al giorno 26 di dicembre. 

www.nataleapadova.it

tag:

Può interessarti anche

Taste of Past & Art- Museo Eremitani

Giovedì della scienza- Il corpo al centro: arte e medicina

Visita guidata – Perché la memoria non cada nell’oblio

Fame mia, quasi una biografia

Resta in contatto

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sugli eventi e le attività della città di Padova.