Il mercato “Sotto il Salone”

Antiche botteghe, nuovi sapori

Enogastronomia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Tour e degustazione Sotto il Salone

Cuore della città ed emblema del suo carattere commerciale, punto d’incontro nella vita quotidiana dei padovani e tempio di ogni appassionato di enogastronomia in visita a Padova. Il Mercato Sotto il Salone è tutto questo e molto di più, un luogo incredibilmente unico, il mercato coperto più antico d’Europa, dove fare acquisti e assaporare il più autentico gusto del territorio.
Dove sorge il Palazzo della Ragione, chiuso nell’abbraccio delle piazze principali di Padova, trovate questo mercato che vanta otto secoli di storia, dove oggi, come nel Medioevo, gli abitanti si incontrano per fare acquisti, per comprare i migliori prodotti del territorio, per fare quattro chiacchiere e bere qualcosa in compagnia nei bar e nelle enoteche, luoghi prediletti dove degustare al volo qualche sfiziosa tipicità.

Le botteghe si susseguono una dopo l’altra esattamente sotto gli spazi del grande salone pensile del Palazzo della Ragione, disposte lungo i due corridoi di questo spazio coperto, una sorta di Boqueria barcellonese in formato ridottissimo, ma dal sapore antico e storico. Passeggiare tra gli stand del mercato è un’esperienza che coinvolge tutti i sensi: un viaggio nella storia e nelle tradizioni culinarie di un territorio. I profumi delle pietanze e dei prodotti tipici ci fanno compagnia, mentre i nostri occhi si perdono nei dettagli e la testa si riempie delle voci dei commercianti e dei visitatori, in una simpatica miscellanea di accenti e dialetti locali. Il fascino del mercato di un tempo continua a vivere proprio qui, nel cuore del centro storico patavino.

Tra formaggi e salumi, carne, pesce e vino, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Impossibile non notare le decorazioni a tema calcistico o religioso in alcuni banchi: bandiere, stemmi e fotografie inneggiano con orgoglio al Calcio Padova e al Santo tanto amato, Sant’Antonio, quest’ultimo presente soprattutto nelle macellerie. E’ la Pia Unione Macellati “militi dell’Immacolata”, infatti, che durante la processione del 13 giugno ha l’onore di portare la statua del Santo. 
Tappa irrinunciabile per i più piccoli è, invece, la vetrina della Pescheria Adriatica, la cui protagonista è la vasca delle anguille.
Il vecchio e il nuovo convivono oggi in questo affascinante mercato. Le antiche botteghe, fieramente ancorate alle tradizioni, si affiancano a moderne osterie ed enoteche, punto d’incontro dei prodotti tipici con la cultura dello street food. Ed ecco che i sapori della tradizione si trasformano, reinterpretati e rielaborati, per essere al passo coi tempi, senza mai abbandonare le loro radici e il loro profondo legame con il territorio. Non perdete l’occasione di fermarvi a gustare un buon vino e uno spuncio (termine nostrano per il finger food): questa è Padova, questo è il Veneto, questa è la nostra terra, tutta da ammirare, annusare, assaporare. Non c’è modo migliore per conoscerla se non quello di gustarsela a trecentosessanta gradi.

Il buon cibo e il buon vino fanno parte di noi, e questa è senza dubbio una delle abitudini patavine alle quali è più facile e gradevole abituarsi!

Botteghe del Sotto Salone

Tour e degustazione Sotto il Salone

Può interessarti anche

Le botteghe storiche

I luoghi nascosti della città: i sotterranei di Padova

Il Caffè Pedrocchi

Resta in contatto

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sugli eventi e le attività della città di Padova.