Palazzo Zuckermann

Musei e gallerie d'arte
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il Palazzo fu eseguito tra il 1912 e il 1914 dall’architetto milanese Arosio, in stile ottocentesco, su incarico dell’industriale Enrico Zuckermann, ed è uno dei simboli della nuova città borghese sorta tra la fine dell’800 e l’inizio del secolo XX, seguendo la definizione del nuovo asse viario privilegiato che conduceva alla stazione.

Ospita al piano terreno e al primo piano il Museo di Arti Applicate e, al secondo piano, il Museo Bottacin.
Nel Museo di arti applicate e decorative sono conservati oltre duemila oggetti appartenenti alle raccolte del Museo d’Arte Medievale e Moderna: vetri, intagli, avori e ceramiche. tessili, gioielli e mobilio illustrano le differenti tipologie di manufatti in uso a Padova. Suggestive ricostruzioni di ambienti calano il visitatore nello spirito e nella vita delle varie epoche, cogliendo l’evoluzione del gusto e facendo percepire i rapporti fra i differenti ambiti di produzione.

Nel Museo Bottacin trova una sistemazione funzionale l’intera collezione di Nicola Bottacin, il facoltoso commerciante che nel 1865 legò alla città  il suo patrimonio d’arte e monete, riunito per lo più a Trieste intorno alla metà  dell’Ottocento. In un’ideale ricostruzione dell’arredamento della sua villa triestina sono esposti i dipinti, i mobili, le sculture, le ceramiche cinesi, le armi antiche e altre opere acquisite per il decoro della sua complessa abitazione, fatta costruire nel gusto eclettico del secolo XIX. L’esposizione si articola in due itinerari, uno dedicato alle opere d’arte, l’altro alla parte strettamente numismatica.

Da martedì a sabato: 10:00 – 19:00
Chiuso tutti i lunedì non festivi e i giorni di Natale, S. Stefano, Capodanno, Primo Maggio.

Tag:

Corso Garibaldi, 33, Padova
(0039) 0498205664

Resta in contatto

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sugli eventi e le attività della città di Padova.