Dalla Terra all’infinito. Alla scoperta del mondo di domani

5 - 10 SET 2023
Visite Guidate ed Escursioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’Orto botanico dell’Università di Padova propone Dalla Terra all’infinito. Alla scoperta del mondo di domani, una straordinaria esperienza che intende avvicinare il pubblico ai temi della presenza umana nello spazio presentandone i diversi aspetti e le sfide presenti e future.

Dal 5 al 10 settembre atterra sul prato di fronte alle serre del Giardino della biodiversità il modulo ExoSpaceHab-X, una struttura mobile progettata per simulare la vita all’interno di una base lunare, resa eccezionalmente visitabile dal pubblico. Questo prototipo all’avanguardia offre la possibilità di simulare condizioni spaziali, permettendo ai ricercatori e alle ricercatrici di anticipare le sfide delle missioni spaziali vere e proprie. In occasione dell’esposizione a Padova è possibile immergersi nell’habitat lunare, scoprendo i segreti della vita nello spazio e le dinamiche di convivenza in spazi confinati, e lasciandosi affascinare dal suo straordinario design.

Per vivere l’esperienza unica di entrare all’interno di ExoSpaceHab-X è possibile partecipare ad una delle visite guidate (in italiano e inglese) condotte da Serena Crotti e Michele Zanchi. Le visite, comprese nel biglietto di ingresso all’Orto e senza prenotazione (massimo 15 persone per turno, fino ad esaurimento posti), si svolgono nei seguenti orari:

  • da martedì 5 a venerdì 8 settembre: ore 1111.30121616.301717.3018
  • sabato 9 e domenica 10 settembre: ore 10.301111.301212.301515.301616.301717.301818.30

Inoltre, venerdì 8 settembre, a partire dalle 18.30 in auditorium, esperti ed esperte dialogano con il pubblico affrontando vari aspetti della ricerca e della vita nello spazio nell’ambito dell’incontro Vivere nello spazio. Oggi, infatti, lo spazio non è più solo oggetto di esplorazione, ma anche un ambiente di lavoro in cui svolgere attività fondamentali come la creazione di infrastrutture e la gestione dei materiali, pur presentando condizioni estremamente ostili per gli esseri viventi. Risulta quindi importante studiare gli effetti della permanenza nello spazio sulla salute umana e sullo sviluppo degli altri organismi viventi che possano sostenere la vita in ambienti extraterrestri, come ad esempio le piante. Ed è proprio in questo contesto che nel 1971, nell’ambito della missione Apollo 14, i semi di cinque specie di alberi (Pinus taeda, Pseudotsuga menziesii, Sequoia sempervirens, Liquidambar styraciflua, Platanus occidentalis) furono portati nell’orbita lunare per poi essere fatti germinare una volta rientrati negli USA. Nel 2022 circa mille di questi Semi della luna, derivati da Platanus occidentalis, sono stati donati da David Williams (NASA Goddard Space Flight Center) all’Orto botanico di Padova, dove sono stati fatti germogliare con successo in laboratorio.

Info e prenotazioni: https://www.ortobotanicopd.it/it/dalla-terra-allinfinito

tag:

Via Orto Botanico, 15, Padova
+39 049 8273939

Può interessarti anche

III Anniversario UNESCO alla Reggia Carrarese

QUANTICA. Di Soli, di Lune e di Maree

Aperitivo al Teatro

Jannis Kounellis. La Stanza Vede. Disegni 1973-1990

Resta in contatto

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sugli eventi e le attività della città di Padova.