Su Il Sipario 2022 Teatro

26 MAR - 30 APR 2022
Cinema e teatro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

 “Una edizione questa”, come affermato da Gianluca Meis presidente di Acli Arte e Spettacolo e direttore artistico con Anna Rita Di Muro della rassegna, “che si è dimostrata tenace, testarda e paziente. Cancellata infatti nel 2021, rinviata a gennaio 2022, ora ci riprova con lo stesso immutato entusiasmo che accomuna tutte le compagnie che partecipano alla rassegna, i volontari che l’hanno curata e realizzata, oltre ai finalisti del concorso per monologhi teatrali inediti Monologando”. “Ci siamo ripetuti” – continua Meis – “che sarebbe andato tutto bene, ma siamo ancora alle prese con una situazione che mai avremmo pensato di poter vivere e i cui echi influenzano, oltre che la nostra quotidianità, anche il modo di usufruire e fare teatro, vivere la socialità e la condivisione.

Ora, ad aggravare il quadro, ci si è aggiunta la situazione politica internazionale con l’aggravarsi della crisi ucraina. Siamo tuttavia convinti che della condivisione offerta dal teatro ci sia un gran bisogno, soprattutto per ricucire strappi di convivialità e piacere dello stare con gli altri. Per questo torniamo – in sicurezza – con la forza dell’entusiasmo, speranzosi di incontrare ancora una volta l’apprezzamento del pubblico” Si parte dunque il 26 marzo all’insegna della tradizione veneta e la compagnia Le Acqua Mosse che presentano “Galina canta e galo tase” una commedia brillante sulle vicende di una famiglia della media borghesia di inizio novecento in cui la figura paterna viene costantemente messa in discussione.

Il 2 aprile è la volta della compagnia Enne Enne e di “Le tre Marie”, commedia di Valerio Piramo che vede protagoniste tre sorelle zitelle, le quali vedono stravolte la propria dall’arrivo improvviso e inaspettato di un evaso dal carcere.

Il 9 aprile il Gruppo Teatrale il Canovaccio proporrà un proprio adattamento di “Psyco”, romanzo del 1959 di Robert Bloch già portato sullo schermo da Alfred Hitchcock.

I Camerini con Vista invece, il 23 aprile, proporranno lo spettacolo “Pandemia” su testi di Campanile e Buzzati, la cui idea è nata nella strana primavera 2020, quando a causa dell’epidemia di Covid-19 i componenti della compagnia si sono trovati confinati in casa per molte settimane, a chiedersi come continuare a fare teatro – arte che si nutre di vicinanza – in una situazione in cui tutti erano costretti al distanziamento. A chiudere la rassegna il 30 aprile lo spettacolo che avrebbe dovuto debuttare nel febbraio del 2020 nei giorni in cui venivano chiusi i teatri: “Le due zittelle”, tratto da una novella di Tommaso Landolfi.

Sempre la sera del 30 aprile scopriremo anche il vincitore del concorso Monologando i cui finalisti si esibiranno durante gli appuntamenti in programma per essere votati dal pubblico.

tag:

Via de Lellis 4, Padova

Può interessarti anche

IMAGINARIUM

Concerto in memoria di Lucia Valentini Terrani

Festa degli aquiloni

Concerto in ricordo di Valentina Terrani

Resta in contatto

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sugli eventi e le attività della città di Padova.