Tour guidato | Fior d’Arancio DOCG e gli affreschi della Padova Urbs Picta

15 OTT 2023
Tradizioni e cibo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Storie di donne, arte e vino – UNA NUOVA CHIAVE DI LETTURA

Un tour davvero unico tra arte e vino tutto connotato al femminile, che mira ad accompagnare lo sguardo e il gusto verso dimensioni inesplorate. Qualcuno sostiene che saranno le donne a salvare il mondo, vero o meno che possa essere tale assunto, di certo si adoperano da sempre a renderlo più bello e più dolce.

Il Moscato Giallo Fior d’Arancio DOCG. Il Profumo di questo vino ricorda quello degli agrumi e del loro fiore, la zagara, simbolo di purezza e tradizionalmente associati al giorno delle nozze. Il nome deriva dall’arabo zahrah, che significa “fiore bianco”. Vinificato Dolce, Secco e Passito è un vino descritto sin dai tempi antichi.
Omero nell’Odissea descrive un “vino dal gusto di miele”; i Romani chiamavano questi vitigni aromatici “Apianae”, così dolci da attirare le api. Esiodo nel suo poema “Le opere e i giorni” parla di un vitigno proveniente dall’Anatolia, in Asia Minore, i cui acini avevano il sapore del muschio, profumo raro e costoso. “Moscato”, infatti, vuol dire semplicemente odoroso, profumato.
Nativo probabilmente della Siria, approda sulla nostra penisola dopo una tappa intermedia in Grecia, arriva nella laguna veneta a bordo di una galera venez